Arte Rinascimentale

Arte Rinascimentale

Tale termine, identifica tutta la produzione artistica realizzata tra il 1400 e il 1500. Il termine fu coniato da Giorgio Vasari per indicare la rinascita del classicismo dopo l’era decadente del medioevo. Nelle opere pittoriche rinascimentali, appare per la prima volta, in modo inequivocabile, l’uso della prospettiva lineare geometrica, sperimentata da Filippo Brunelleschi, al fine di voler creare l’illusione della profondità, attraverso la rappresentazione di elementi architettonici, che, con certe prospettive, vengono inseriti nelle composizioni. Gli artisti rinascimentali, ponevano particolare attenzione allo studio dell’anatomia ed agli effetti della luce sui corpi per individuarne il chiaroscuro; determinante, in tal senso, l’apporto di Leonardo da Vinci che, attraverso lo studio della luce, sperimentò l’uso della prospettiva aerea per ricreare un naturale senso di profondità, che caratterizza la sua produzione pittorica.

Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

Articoli 1-9 di 189

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

Articoli 1-9 di 189

Pagina
per pagina